lunedì 17 agosto 2009

Cruel Intention
























Sono perfettamente cosciente che esistono regole sociali non scritte atte a mantenere un certo ordine. So che tutto ciò è vitale, ma oggi è una di quelle giornate in cui avrei solo voglia di dimenticare questi contorni del "quieto vivere" e poter esprimre me stessa come vorrei.

Prima di tutto busserei alla porta di Adam, il mio vicino, gli sorriderei e dopo le solite frasi di rito: Ciao come stai? tutto bene... si anche io, ( le regole della buona educazione non vanno mai dimenticate!) gli butterei in testa tutte quelle pietanze che lascia marcire nel nostro frigo. Finito ciò lo saluterei con un'altro gran bel sorriso e me ne andrei soddisfatta.

In secundis, andrei dalla figlia di Miss V, che sorprendentemente non assomiglia a Cindy Croffrd ma è un mix tra Genoeffa e Anastasia, le sorellastre perfide di Cenerentola, con l'aggiunta di baffetti neri alla Hitler e ciglia alla mangiafuco. Per sua fortuna la poverina non conosce il delizioso strazio della ceretta facciale. Mi avvicinerei a lei e dopo i soliti convenevoli gli urlerei : "Invece di passare tutti i santi weekend con il pigiama a rastrellare il tuo orticello, esci e incontra gente. In questo modo quando varco la porta di casa non mi guarderesti più come una sfinge". Fatto ciò aggiungerei " Tanti cari saluti alla carissima Mrs V. , anche oggi cucina all'aglio contro i vampiri?"

Dulcis in fundo, attraverserei la strada, suonerei l'elegante campanello dei miei dirimpettai. Mi presenterei come si conviene e dietro loro gentile richiesta ,( eh... l'English applomb è uno scoglio sacro) entrerei e gli spaccheri i bonghi africani che martellano le mie orecchie tutti i pomeriggi dalla due alle quattro. Quando tutti i bonghi avranno esalato l'ultimo suono, guarderei i miei vicini e dopo una pausa di pochi secondi direi: "Lo sapevate che oggi va di moda la musica zen?"

Sfortunatamente i miei istinti rimarranno intrappolati dalle convenzioni. Oggi mi metterò davanti allo specchio e ripeterò la celebre frase di Ralph Emerson: "E' una regola delle buone maniere quella di evitare le esagerazioni".

English Version



I am perfectly aware that there are rules set up to keep order. I am conscious that they are vital, but today I would like to forget all of them and express myself without any "social convention".

First of all I would knock to Adam's door, my neighbour. I would smile at him and after usual questions-answers: Hello. How are you? ...I am fine and you? Good thanks ( good manners couldn't be forget) I would throw all of his food went bad into our fridge on his head. After that I would say " Enjoy your food!", I would give him a big smile of satisfaction and I would come back to my place.

Secondly, I would meet Mrs V.' s daughter, who surprice ... surprice doesn't look like Cindy Crofford. To be honest she is very much alike to Cinderella's sisters in law, Griselda and Grimella, I mean a mix of them whit the addition of little dark mustache and only one line of eyesbrow. It's clear that she doesn't know the "extacy" of facial wap. Anyway, I would come close to her and after the usual few words suited to the occasion I would shout : "Instead of raking your kitchen garden , wearing your pajamas, you must go out and meet people. Perhaps in this way you will give up to stare at me like a sphinx, every time that I pass my front door". I would also add: "Could you please sent my regards to Mrs V., is she cooking gaelic food? As always food against vampires".

Finally I would cross the road and I would ring to the family living opposite. I would introduce myself propely and consequentially they will invite me to come in ( English applomb is a must, and I know they are English). When I am in, I would like to destroy their African bongos which every afternoon (from 2pm to 4 pm) annoy my ears a lot. As soon as I finish I would look at them and say "Do you know that the new trend is zen music?"

Unfortunately, my cruel intention will remain trapped by common sense. Today I will stay in front of my mirrow repeating Ralph Emerson's most popular sentence: " It's a basic rule of good manners to avoid exaggerations".

47 commenti:

Vittoria A. ha detto...

Come ti capisco Clelia! Io ne uno ho qui sotto che ha la sindrome di Tourrette, ogni tanto esplode in parolacce e urla belluine, e poi quando é frustrato prende a calci i mobili per la casa! E ce n'é un altro che cucina cose puzzolentissime con delle mani luride! I vicini possono essere un incubo! :D

Aglaia ha detto...

bè se ti serve una mano meno..."britannica" fammi sapere ...che in questo periodo mi ci trovano giusta !!!;-)))))
consoliamoci che tutto il mondo è paese....e cafone...:-((

sunduv ha detto...

anch'io non sto mssa bene...ho la tipa accanto che tutte le domeniche alle 8,30 (quando naturalmente io vorrei dormire)...canta pino daniele a squarciagola (stonata naturalmente)...poi ho quelli de piano di sopra che forse fanno corsa sul posto...no capisco bene...ma corrono...e poi il bambino psicopatico del piano di sotto....suona pianoforte alle tre del pomeriggio...attacca il canta tu e parte a cantare...adesso michael jackson...ma anche tiziano ferro...e poi grida come un forsennato e il suo torpiloquio farebbe spaventare un adulto...ha solo 11 anni...si anch'io oggi avrei voluto un giorno di ordinaria follia...invece, nulla...i soliti saluti e sorrisi di formalità...

Felinità ha detto...

Visto che siamo in elenco ...... avevo una strega di sotto degna di un cartone animato, le dava fastidio tutto,specialmente quando ridevo, in più riusciva a mandare su per inesistenti macchie, o perchè rimaneva chiusa fuori, idraulici,amministratori, vigili del fuoco e altre amenità. Un giorno ha lasciato un po' prematuramente questa vita ( io non c'entro ), dopo una decina di giorni quello di sopra si è preso una batteria - con piatti e il resto. Non c'è speranza. Però Clelia si può trovare un posto tranquillo isolato, e mettersi a gridare a squarciagola quello che ci passa per la testa, almeno ci sfoghiamo un po.Un bacio sussurrato

Clelia ha detto...

Ragazze mi cosola sentire che non sono la sola ad avere questi "problemucci"

Clelia

zefirina ha detto...

clelia io ho le finestre sul cortile di una sinagoga, una chiesa evangelica, una chiesa cattolica prestata ai filippini, nell'ordine: la mattina presto gli ebrei intonano canti al signore con voce stentorea che però colpisce al cuore specie nel dormiveglia perchè non riesci a capire se si lamentano o pregano, poi nel primo pomeriggio, specie sabato e domenica, ci sono i coreani che intonano canti melodici e nel tardo pomeriggio ci sono dei ???? sono neri (ehm non so di che nazionalità siano) che urlano a squarciagola, non è pregare quello, e sembra di essere sul set dei blues brothers quando belushi urla che ha visto la luce!
per tacere dell'inquilino del terzo piano (proprio come nel film di Polanski) che litiga con la sua compagna e direi che prima o poi ci scappa il morto

Antonella ha detto...

Io lo farei. serve per consolarsi un po'

Ross ha detto...

Perchè ai dirimpettai fracassoni non fai ascoltare questa canzone? Magari così capiscono il messaggio!

Ora ti sfondo i bonghi, per vendicare l'Africa... :D

Laura ha detto...

Come ti capisco...ti basti sapere che io ho suonato alla signora che abita di sopra e dopo averla salutata le ho dato un sacchetto pieno dei suoi mozziconi di sigarette e le ho detto che se vuole io glieli riporto su tutti ma se la pianta di tirarmeli sul balcone forse facciamo prima...

Tintarella di... Luna ha detto...

Ahahaha carino proprio questo post, diciamo ha dato "leggerezza" al post precedente!!Mi ha fatto fare un breve viaggetto per una Londra quotidiana che non conosco,ma che sembra essere per lo meno movimentata!!!Che poi è vero ci sono quelle giornate durante le quali ti viene voglia si vomitare tutto ciò che è stato accumulato in mesi di silenzi e sbatterlo in faccia a chi se lo merita!!!

Vale ha detto...

Cruel Intentions... so che non c'entra niente ma io ogni volta che vado in macchina con i finestrini aperti e i capelli negli occhi... mi sento un po' lei nella scena finale e allora sono contenta :)

AgaCat ha detto...

Certo... istinti, istinti... come domarli e quando è giusto lasciarli sfogare... forse dovresti usare l'astuzia: invita i percussionisti a casa tua (dove ci sono bonghi in genere c'é pure altro)... piccola festicciola, invita pure la "baffa" e quel cazzone del tuo compagno d'appartamento (mica se ne starà chiuso in camera)... se giochi bene le tue carte ed esci giusto quei 5 minuti prima all'arrivo della vecchia strega incazzata per il bordello vedrai che:
1) ti sesvirà un nuvo compagno d'appartamento perché sull'attuale ricadranno tutte le colpe passate, presenti e forse pure future;
2) La baffa colta strafatta e pure in atteggiamente "ambigui" dalla vecchia verrà madata in un collegio svizzero;
3) ...e ai suonatori di bongo ci penserà la polizia!

...se invece alla vecchia prende un colpo... beh: hai un freezer vero?

;-)

mina ha detto...

io sono due mattine che mi sveglio con il rumore di un decespugliatore, a quanto pare il signore non ha un prato da tagliare ma una foresta!!....uff gli urlerei volentieri dalla finestra...speriamo finisca presto di tagliare sta benedetta erba!

Veggie ha detto...

Ci sono momenti in cui veramente l'unica cosa che si avrebbe voglia di fare è mandare tutto e tutti a fanculo e prenderci quello che desideriamo... E ci sono momenti in cui non bisogna trattenersi... Urlare, urlare, e urlare, per sfogarsi... E poi una chiacchieratina civile con tutta quell'amena gente, giusto per scendere un po' a compromessi... ^^"

Folle sulle punte_ Il Cappellaio matto alla ricerca del the!(e della sua alice!) ha detto...

Io per prima ,vorrei fare tutto ciò.
E quante cose farei,combinerei tanto e troppi macelli!
Ma i nostri limiti li portiamo dentro dalla nascita.
Immaginare ci da sfogo..
almeno quello!

Intrappolati da esseri molto più follemente reali di noi,perchè infondo la loro follia non è forse coperta dalla parola quotidianità?
Il mondo gira al contrario!

Clelia ha detto...

Allo stato attuale le nuoeve regine della "Cruel Intention Philosophy" sono:

rullo di tamburi con sottofondo musica alla Hitckhoc... tandan tandan tandannnnn

Gong....

Signori e Signore the winners are:

Zeferina, Vittoria A., Sunduv Aglaia e infine ultima, ma non meno importante la graffiante Felinità.

La palma alla "Diaboilic Intention Philosophy" va oggi a.... (soliti sounds di suspance...)

al nuovo arrivato Aga Cat, la cui immagine sul profilo aiuta il personaggio.

un premio specialissimo a Ross sovrana della Cruel intention International Philosophy, premiata oggi per la ricerca della migliore colonna sonora.

Il parter di premi non finiscì qui cari lettori.

Da segnalare Veggie a cui va il meritato riconoscimento di "Cruel Intention Scream and Shout" e Follemente Pazza per le miglior parole di commento alla Cruel Intention Philosophy.

Grazie a tutti per i commenti e per la spontaneità con la quale mi raccontate che anche in voi albergano instinti cruenti alimenati dalle convivenze sociali... ma si definiamole solo difficili!

Clelia

frufrupina ha detto...

Ciao dolcissima...che dirti...io ho la mia vicina,una paza scatenata,stereo ad alto volume alle 8 di mattina,aspirapolvere alle 22,00 urla e rumori!!un incubo...Un bacione grande.

Hen ha detto...

Umilmente accenno alcuni consigli.

Per Miss V: se non ha capito la lezione di Italiano la prima volta... un ripassino "alla famigghia" ci vuole. Falle trovare la testa della figlia completamente tosata.

Per Adam: conserva il prodotto della tosatura nel frigo. Se abbozza una protesta sai già cosa rinfacciargli, no?

Per i vicini: dalle 14.00 alle 16.00 c'è lo Zoo di 105! Casse a tutto volume e vai di... beh, lo saprai! ;)

Per Aldo Geraldo Waldo: sei morto, non rompere le palle alle persone vive e che vivono nel 21° secolo.

Se dovessi avere ancora problemi, lo sai che la Ryan Air fa ottimi prezzi! ;)

Clelia ha detto...

new award

ladies and gentelman...

colonna sonora del Padrino...

Best Suggerimento per Cruel Intention va....

suspance, la musica del Padrino risuona nell'aria

Hen...

Clap Clap Clap

Federica ha detto...

tanta pazienza.... non sai cosa farei io ogni tanto ai miei di vicini!

Vale ha detto...

Oddio, i vicini...dire che possono essere una vera dannazione è poco. Se sono ragazzini piangono, urlano, strepitano, (e di rimando anche i loro genitori) o fanno avanti e indietro con il motorino ad ogni ora, e tirano pallonate a destra e a manca nei giardini altrui. Se sono gentili signore hanno sempre qualcosa da cucinare, non importa se sono le sette di mattina e a te l'effluvio del soffritto fa venire il voltastomaco.
Beh, se decidi di perdere il controllo e mettere a posto i tuoi vicini...fai bene!!!

Ciao ^^

Laura ha detto...

Clelia, ti sono vicina! Questi sono quegli inconvenienti che ti fanno rimpiangere il non vivere su un'isola deserta (che, sì, magari sarebbe anche noioso dopo un po', però...).

ps. la vicina con le crisi esistenziali che attacca la musica a tutto volume ce l'ho anch'io...

:-(

Sarah, The New Girl ha detto...

Sounds like you have perfect plans!... and that you're smart for not carrying them out :) But I do feel sorry for you about the bongo drums. Wow! That must be so loud and disruptive!

Hen ha detto...

Hen sale in platea. il pubblico è esigente, ma spera di aver scelto un vestito all'altezza del premio. Si gode per un istante la folla e stringe con entrambe le mani la targa, sorridendo e ridacchiando degli altri classificati dopo di lui. Tutto questo poco prima di pronunciare i doverosi ringraziamenti alla giuria e a Miss V, con la motivazione che se lei non credesse così intimamente ai vampiri questo premio non sarebbe stato vinto! "Grazie!"

giordan ha detto...

hoilà Clelia, sei troppo forte!!

in effetti fare esattamente quello che hai scritto è un pò difficilino ma sai che soddisfazione vedere le facce di questi mandriani dopo l'azione diretta?? Fantastico! Non buttare l'idea perchè è già nato l'incipit di un ottimo film situazionista!!

bacioni

p.s.: sei proprio forte

Peppe ha detto...

Ciao ben ritrovata!

Pupottina ha detto...

eheheheheheh
bel post! avere dei buoni vicini ed esserlo è sempre difficile che accada. io, per mia fortuna o sfortuna, nei dirtoni ho solo parenti di mio marito e nessun altro, compresi i suoceri... immagina un po' cosa avrei da urlargli ... eheheheh
meno male che abbiamo senno se restano soltanto delle cruel intention!

Antonia ha detto...

Le esagerazioni si,si dovrebbero evitare.Ma ... potresti sempre trovare una via di mezzo,no?Un espediente che si avvicini nell'effetto ma sia più delicato nei modi :D


Un sorriso.Antonia.

Baol ha detto...

I bonghi...stramaledettissimi bonghi...ha ragione Elio!

-ELA- ha detto...

Hai prprio ragione Clelia, ci hanno imposto delle regole sin dall'infanzia, spesso per degli scatti di personalità veniamo visti come pazzi, ma siamo noi stessi, non è anormale se facciamo ciò che vogliamo e ci sentiamo di fare..ciao!!

Magdalena ha detto...

Sending much good thoughts and love from Poland. See you when I'm back on my blog again. All the best to you :-)

AndreA ha detto...

Vai, falli neri!!! ;)

Un bacio! :)))


P.S. Non è che capiti a Roma a settembre?
Io ci sarò dal 17 al 20... :)

ri-bacio!! :)

mich ha detto...

se oggi potessi evadere dalle convenzioni (cosa che, per una sciocca forma di buona creanza, mi concedo di rado) andrei dalla Grande Capa e le sfascerei la macchina con i suoi fantastici tacchi a rocchetto. Invece andrò da lei e cinguetterò "Le serve altro per oggi?".

(coi vicini di casa ho sperimentato la respirazione zen)

Clelia ha detto...

Ladies and gentelman


New award to Mich!

Da segnalare il commento di Mich, nuovo arrivato e Re della Cruel Intention moderata dalle convenzioni... Un Clelia al maschile :)

Clelia

calendula ha detto...

io non mi posso lamentare del vicinato apparte della bambina che io ho soprannominato polmoni d'acciaio e che per circa 4 ore al giorno urla con quanto fiato h in gola......

Steph ha detto...

Thanks for the lovely comments you left on my blog :) I love your blog, and Wednesday Addams :D

Steph
http://bonjourblondie.blogspot.com/

Errante ha detto...

Alle volte una buona motosega risolve molti problemi...

RAAAARRRGHHHH!!!!!

stella ha detto...

Ciao Clelia, se parlassimo di più, penso che avremmo tanti problemi in comune...

marian. ha detto...

sarebbe fantastico se tu lo facessi davvero!

sara ha detto...

Ciao Clelia,
hai la mia più viva comprensione!
Ne avrei da raccontare...
Preferisco non farlo e mandarti un grande abbraccio.

Clelia ha detto...

Gazie a tutti! Se sei un nuovo arrivato e vuoi lasciare un commento, sei il benvenuto ma ti prego non mi invitare a visitare il tuo blog, non lo farò mai. Io Odio il marketing spicciolo!

Un bacio a chi fa commenti seri e pertinenti.

Clelia

Scarlett ha detto...

Arrivo tardi, ma quanto ti capisco. ;) Alla fine però l'autocontrollo è quello che distingue le persone civili dalle persone/animali. Purtroppo siamo rimasti in pochi. ;)
Per quanto riguarda i bonghi, potresti mandare a tutto volume "Parco Sempione" di Elio e le Storie Tese. I vicini non capiranno mai, e tu potrai cantare a squarciagola "piantala con 'sti bonghi" e sfogarti un po'. :)

Faby ha detto...

Il mio vicino è tranquillissimo...ma, in compenso, c'è la padrona di casa che sta al 3°piano che soffre di qualche malattia mentale...sicuro! Son tornata da1mese di ferie...zero voglia di ricominciare...e va beh!
Un abbraccio

DNAcinema ha detto...

ciao! ha aperto i battenti il nuovo portale di cinema direttamente dagli studios di Cinecittà. News, recensioni, anteprime, foto, video e tanto altro ancora; e se vuoi collaborare con noi scrivendo recensioni scrivici @ dnacinema@yahoo.it http://dnacinema.blogspot.com/ P.S. Complimenti per il blog, ottimo lavoro! (saresti daccordo per un'affiliazione? ci terrei particolarmente...) A presto! Lorenzo

frufrupina ha detto...

Ciao tesoro!tutto bene?un bacione grande.

lost soul ha detto...

Quando si tratta di cruel intention sono una maestra.. posso darti ottime dritte, anche se, sono sicura, tu non abbia bisogno.

P.S. Le foto di te sono splendide! :)

chicchina ha detto...

E' dura la vita anche da quelle parti! Ma una volta,una volta soltanto,nella vita,non sarebbe bene chiudere a chiave le convenzioni,le buone maniere,la diplomazia e darte libero sfogo alle nostre giustificatissime lagnanze?Che liberazione,dopo.....
Ciao