domenica 8 agosto 2010

Il lavoro nuoce alla salute - Italian laziness

Ecco a voi ladies and Gents i sette precetti del lavoratore medio italiano:

Primo: Si nasce stanchi e si vive per riposare.
Secondo: Il lavoro e' fatica, nessuno puo' affermare il contrario.
Terzo: Se vedi un uomo che sta riposando aiutalo.
Quarto: A memoria d'uomo si deve dire che : di troppo riposo non e' morto mai nessuno.
Quinto: Con il lavoro si suda. Il sudore bagna, il vento si alza e tu ti becchi la polmonite.
Sesto: Non fare mai oggi quello che qualcun altro puo' fare per te domani.
Settimo: Se hai voglia di lavorare, non ti allarmare: siediti vedrai che ti passa.


Da uno spettacolo del grande Walter Chiari

English version

Ladies and Gents, below you'll find the 7 rules of Italian avarge workers:

First: We were born tired and we live to get rest.
Second: Work means efforts, troubles and difficulties. Nobody can deny it.
Third: If you see someone who gets some rest, do the same.
Fourth: It has never been reported that someone is dead because relax.
Fifth: If you work hard you are going to sweat, so breeze hit you. Consequentially you got pneumonia.
Sixth: Do not do today something that someone else can do for you tomorrow.
Seventh: If you want to work, do not worry. Seat in a comfortable chair and you'll see that your desire will disappear.

ps. In the fifth point I wrote swear instead sweat... It was a mistake that I corrected thanks to Fabio R, one of my readers. But sometimes if you work hard you can swear too... at least Italian average worker is able to do both. Moreover, they say: " You see, I can sweat and swear while I am working so it's a matter of fact I am multitask"

From a Walter Chiari's show

ps. In the pic above, you can spot Mr Silvio Berlusconi, Italian Prime Minister while is doing his job!

16 commenti:

Federica ha detto...

quando dorme almeno non fa danni!!

ps. il sei è effettivamente il mio motto XD

Stefania248 ha detto...

"Già esserci è l'ottanta per cento del lavoro."
(W. Allen)

:D

Felinità ha detto...

mi piacerebbe poterli applicare tutti e sette ..... miaooooooo

Kylie ha detto...

Per come mi sono svegliata stamattina dovrei davvero seguire queste regole e non andare a tediare il mondo in ufficio...

Un bacione e buona settimana!

Amaranta ha detto...

Cara Clelia gli italiani non ricordano i sette vizi capitali, il nome dei sette re di Roma, (i romani nemmeno quello dei sette colli!) e a ben pensarci nemmeno quello dei sette nani di Biancaneve ma, credimi, questo vademecum non solo lo conoscono a memoria ma lo applicano alla lettera.
Senza sforzo alcuno :)))))
Adoro l'ironia di questo post
Un bacio
Marilena

Ross ha detto...

Ahahah, geniale!
Però con questo recente studio, secondo il quale la felicità consisterebbe nel lavorare molto, come la mettiamo? :p

zefirina ha detto...

allora io che sono ancora al lavoro non ho capito proprio un bel niente ;-)

Gio ha detto...

Italians do (not do) it better ;-)

REDSTORM ha detto...

Sono d'accordo con la ricerca effettuata dal giornale la repubblica...gli impegni mi rendono attiva e quindi felice, seppure a volte c'è tanta stanchezza... :)
Besos

Luca and Sabrina ha detto...

A molti miei colleghi questi precetti calzano a meraviglia, però ti dirò, i luoghi comuni non mi sono mai piaciuti, così come nemmeno l'idea di fare parte di un gregge, sono sempre stata pecora nera!
Bacissimi
Sabrina
Sabrina&Luca

bluphoenix ha detto...

brucia un pò sentirselo dire, ma poi andare in un ufficio ti toglie subito dal dubbio e dall'imbarazzo di questo vademecum (soprattutto se l'ufficio è pubblico)
è davvero deprimente ma... domani qualcun altro cercherà di risolvere anche questo problema :)
smile

Sugar Kane ha detto...

E...ma quanto è vero!!!

Clelia ha detto...

Vorrei precisare che questo post ha l'etichetta Satyricon, ossia satira. La satira e' caratterizzata dall'attenzione critica alla politica e alla società, e mostra le contraddizioni promuovendo il cambiamento. Il mio scritto ha lo scopo di fare proprio questo. Non ho mai creduto nelle generalizzazioni. A dire la verita' mi fanno anche un po' paura, ma lo ripeto a chiare lettere: Le eccezioni esistono e la mia e' solo pura e sana satira.

Aggiungo solo il fatto che sono onorata di ricevere i vostri commenti, ma se si vuol entrare nel mio "regno" e criticare i miei post bisogna essere URBANI E CIVILI. Ho a cuore le vostre opinioni ma ESIGO, anzi PRETENDO, che le esprimiate in modo consono e senza offendere nessuno.

Spero il concetto sia chiaro!

Clelia

fabio r. ha detto...

il lapsus della versione inglese: swear invece di sweat è mooolto indicativo !
:-D

Clelia ha detto...

Fabio : ahahahhahah absolutely right I made a mistake and I'll correct... comunque swear ci stava bene lo stesso...

Grazie mille per la correzione :)

Clelia

Navigo a Vista ha detto...

aaa, il lavoro...ma da oggi sono in vacanza!!
Posso dedicarmi totalmente a evitare la fatica.

Sei bellissima nelle foto, si vede che nascere cespugli pelosi dice bene ;)

a presto!