martedì 8 luglio 2008

Sbonzorexia - Drunkolexia

Il cocktail della felicità per le donne, o perlomeno il 54% del gentil sesso è essere magre. E' scioccante venire a sapere che una buona maggioranza delle donne, soprattutto americane, preferiscono essere magre piuttosto che intelligenti. Sconvolgente è poi il fatto di trovarsi davanti agli occhi un sondaggio eseguito da esperti che ci rivela come un sempre maggior numero di giovanissime preferiscono essere "ciucche" perse piuttosto che in sovrappeso.



Il nuovo trend della follia è stato etichettato con il nome di drunkorexia, formato dalle due parole inglesi drunk che significa ubriaco, e anorexia. In Italia potremo tradurlo sbronzorexia. Bevono superalcolici per non mangiare, o non mangiano per poter bere... invertendo i fattori il risultato non cambia. La loro "dieta" è composta da 3 martini secchi a pranzo ( con oliva solo nei giorni di festa), pomeriggio happy hour con i superalcolici decorati con frutta che da la vana illusione di nutrirsi, si finisce con 6 birre a cena. La sbronzorexia non è una moda nuova ma solo un nome che è stato dato da illustri ricercatori alla pratica che molte ragazze hanno "abbracciato" dopo aver scoperto tramite fonti scientifiche, che le calorie da alcool non fanno ingrassare come le calorie del cioccolato e della pasta. Addirittura, secondo studi farmacologici è risultato che l'assorbimento dell'alcool sembra stimoli il metabolismo.
Bere alcool sembra essere assolutamente inevitabile per le nuove generazioni. Gli alcoloci sono considerati potenti mezzi di socializzazione e accettazione nel gruppo. Le ragazzine alcoolexiche sono magre e sbronze. Bevono per nutrirsi, si ubriacano per ridurre il peso, certamente nella loro incoscente pazzia tenere tra le mani un cacktail è molto meglio di ingurgitare diuretici e meno lugubre di mettersi due dita in gola. Le donne alla moda sembrano essere entusiate del risultato! Ma il futuro si prospetta lontano dalle ebrezze effimere dell'acool. Fegato "marmorizzarto" e cirrosi epatica in età adulta. Gli effetti collaterali: tremende emicranee e nausee da trimestre gestazionale... il che a volte accade: l'alcool disinibisce ogni controllo.



Troppo impegnate a seguire gli stupidi dettami della moda per rendersi conto che la vita è speciale in ogni sua forma. Eccessivamente vanesie per poter guardare con attenzione, costantemente frustrate per amarsi. Eccole le nuove donne, lontane dai ritratti di Botero, le donne grissino a cui il grande Oliviero Toscani ha dedicato il suo ultimo capolavoro.



Ps. chissa se avessi aggiunto questo particolare alla mia tesi forse 1 o 2 punticini in più me li davano :D


Ecco la campagna di Oliviero Toscani




















English version


Happiness's cocktail for women, or at least for 54% of them is to be thin. It is shocking to know that a relevant percentuale of women , above all American, prefer to be thin rathen than intelligent. Upsetting it is then the fact that my eyes saw a survey, performed by experienced sociologist, which revelas as a great number of girls prefer to get drunk rather than overweight.



The new one trend of madness has been labeled drunkolexia ( drunk and anorexia). They drink in order not to eat, or they do not eat for being able to drink, mixed this factors the result deos not change.
Their diet is composed from: three martini dry (with olive allowed only in festivity days) for lunch, afernoon, happy hour with superalcholic drinks decorated with fruits that give a vanish illusion of nourish themseves, is ended with six beer for supper.
Drunkolexia is not a new "fashion", but only a label that has been date from illustrious investigators in order to introduce the pratical one, supported from authoritative scientific sources, which explains that calories supplied by alcoholic do not make to fatten compared to calories of chocolate and pasta. It would seem, from several studies case that alcoholic ones can stimulate our metabolism.
Drinkig alcohol seems to be absolutely unavoidable for new generations. Alcoholic ones are considered powerful means of socialization and agreement in a group. "Alcoholexic" girls are thin and drunk. In their madness holding a elegant glass with alcohol is much better than swollow diuretic or put two finger in their throat for vomit. "Fashionable" women seem to be satisfied of this particular result: drink in order to lose weight! their future is shown far away from ephemeral "word of alcohol". Long term side effects are: cirosi hepatic, short term side effects are: bad headache and nauseas similar with women in pregnancy. Sometime, under effects of alcohol, alcolexic girls can lose their self control and get pregnant indeed.
They are too much engaged to follow stupid fashion stereotype in order to realize that life is so special in every shapes. They are excessive vain for being able to pay attention about their life, constantly frustrated for being able to love themeselves. They are the new women, so far from Botero's pictures... they are leanest women to whom Oliviero Toscani (an excellent italian photografer) has dedicated his last adverising compaign.
Note : at the top of this post you can find Toscani's advertising compaign.

25 commenti:

glamourama ha detto...

Da queste parti ubriacarsi a morte il fine settimana è una tradizione, se non lo fai anche tu ti guardano come se fossi un UFO. Anche le donne bevono duro, in effetti non li vedo mangiare ma non so se sia perchè vogliono rimanere magri o perchè sono concentrati su altro ;-D

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

hey ciao stronza! ahahaaah
le donne preferiscono i balordi, ma il novello jesus ha dalla sua la carta dei miracoli.. chissà se riuscirà ad avere la meglio?

drunkolexia? mi sa che devo bere di meno o ci finisco dentro hihihii..
bere birra però fa venire la pancia da bevitore, quindi non so quanto sia conveniente ciò

(impressionante la foto! oliviero è sempre il numero 1)

Clelia ha detto...

Risposte

@glamourama: Ti riferisci a Londra, si lo sò bevono come spugne soprattutto le English mother tongue... tristissimo non trovi? Sai che tra poco io ritornerò nella city, chissà forse ci potremo vedere?

@ Marco: Ciao mio carissimo, ma si lo immagino che Jesus se la caverà... La logica della sbronzorexia non si applica ai maschietti che invece bevono e si riempono di cibo, a loro la società lo "concede", sono le ragazzine che "aspirano" alla tremenda logica:"tanto vale che beva di più, per evitare il cibo, essere l'anima della festa... la più magra... la più bella del reame".
Sono contenta che anche tu sia un fan di Olivieo Toscani, peccato non abbia attualmente "eredi" professionale.

Grazie per i commenti e Buona giornata
!

Clelia

Miss Dickinson ha detto...

E' agghiacciante.
Oggi questa ossessione del peso è preoccupante e pericolosa, ora poi con questa nuova "moda", trovo tutto ancora più terribile.
La cosa che mi sconvolge è proprio questa mancanza di stima di se stesse. Un chilo in più mette in crisi, una serata in discoteca assume altri contorni se si è fuori come terrazzi e tutto per la paura di mostrarsi come si è veramente.
Una grande tristezza, non sai come sono felice di essere stata giovanissima molti anni fa..

Federica ha detto...

essere tonde non è facile... io se mi guardo allo psecchio vedo una fanciulla in carne ma non grassa, certo è difficile rifare lo stesso argomento quando vai al mercato e scopri che il max che fanno è una 48 striminzita (per la serie ti vestono fino al 46) o nei negozi arrivano alla 46 giusta!

questo però non è e non deve ssere una scusa o una scusante per rovinarsi la vita con gli alcoolici.

Cangaceiro ha detto...

La realtà di paese è molto simile a quella che tu hai descritto, rapportata alla città. Credo che sia comunque un aspetto della nuova generazione che avanza. Almeno dalle mie parti è così. Certo, becchi anche quella comunque sui 25-30 anni che ci dà dentro con l'alcool, anche mangiando poco o nulla. Il fenomeno però è più diffuso tra quelle/i tra i 15 e i 22 anni. Sarà che avere in mano il bicchiere colorato è, come giustamente dici, simbolo di libertà e di emancipazione...

A volte però il vecchio Jack non tradisce mai :-))))

Scarlett ha detto...

Effettivamente le poche volte che sono stata a Londra avevo notato questa spaventosa tendenza ad ubriacarsi giovanissimi...se poi pensi che un sondaggio in Italia ha mostrato che i ragazzini di 12 anni si sono già ubriacati almeno una volta, c'è da restare basiti. Ci sarebbe anche da mettere in galera chi vende alcol ai minorenni, ma è un altro discorso.
Il concetto di drunkolexia non lo conoscevo, interessante (e inquietante). Dal canto mio, continuo ad essere orgogliosamente astemia. :)

zefirina ha detto...

avevo letto di questo modo di restar magre...
io non ho questo problema nel senso che mi accetto come sono..morbida.. certo cerco di non diventare una balena ma più per la salute che per l'estetica

per mia fortuna ho trovato sempre uomini a cui piacciono le tipe come me, o più probabilmente piace quello che sono e che dico e che faccio

school for the girls ha detto...

Hallo Clelia,
That is very true even here in Africa.
That surprises me a lot.
It good to be healthy but not so thin,
Some times it makes women so scary and less beautiful.

Good evening

Clelia ha detto...

Risposte

@ Missdickinson: Hai perfettamente centrato il punto, è la stima di se stesse che è totalmente assente in queste ragazze.

@Federica: Concordo, sono i dettami della moda ad inculcare complessi alle ragazze... in Inghilterra dopo la 44 ti considerano "fuori taglia"... Ma ci siamo mica dimenticate che la Loren, la nostra bandiera di bellezza nel mondo, non era un grissino e riempiva gli ochhi con le sue curve mediterranee!!! Vederti in carne è sinonimo di buona salute... continua così :)

@ Scarlett: molti giovanissimi consumano alcol come se consumassero gomme americane! La parola d'ordine dovrebbe per lo meno essere MODERAZIONE... ma questo ovviamente non fà buon senso non "moda" e tantomeno trasgressione ecco perchè secondo me la new Bad generation sta cadendo sempre più in basso e la drunkolexia ne è un indicatore.

@Cangerico: La loro libertà diverrà una doppia schiavitù: dall'alcool e dal digiuno. Mi piacciono sempre i tuoi commenti, sono pensati!

@Zeferina: Accettare se stessa è il primo passo per amarsi e poter amare gli altri. Secondo me gli uomini lo sentono se non hai un bel rapporto con te stessa e non importa se possiedi le misure da top model. Il fascino è tutt'altro e si vede in ciò " che fai" e in "come sei".

@School for girls: This is an universal problem, Anorexic Girls are ugly and they don't love themseves ... they want to be perfect but they change their body in a scleleton!!!

Grazie a tutti per ii commenti
Thanks very much for your comments

Buona notte
Good night

Clelia

M.Cristina ha detto...

Bevono per rimanere magri, bevono per divertirsi, per affogare la noia, per non pensare, per dimenticare, per superare, per essere fighi, per fare i scemi, per caricarsi e scaricarsi, per superare,per celebrare...mi chiedo, ma senza aggiunte alcol o droghe questi giovani non sanno fare nulla? Impensabile prendere in mano la propria vita e viversala da sobri? Ma che vita è una vita alterata? di certo non la tua. Anche perchè, perdendo lucidità si perde anche di vista la percezione del pericolo e vediamo tutti in che cavolo di situazioni vanno a finire trabballando qua e la.
Una tristezza infinita!!!!

AndreA ha detto...

Ma che tristezza.... :-(((

Altro che moda...è stupidità!

Un bacio.... :-)))

Pellescura ha detto...

Anche a me piaccione le donne in carne come Zefirina:-)

Clelia ha detto...

Risposte

@M.Cristina: Vite alterate poteva essere benissimo il sottotitolo al mio post. Come al solito cogli l'essenza!

@ Andrea: Concordo è tristissimo.

@Pelle scure: trovo anche io le anoressiche tristi! sempre in lotta con se stesse, meglio le ragazze sane, almeno rido di più e più facilmente :)


Ps. Nessuno ha commenntato la prima parte del post... Le donne preferiscono all'intelligenza la magrezza... eppure credevo che da questo sondaggio sarebbe stata qusta la cosa su cui riflettere. Il bere è solo una conseguenza di tutto ciò... almeno IN QUESTO SPECIFICO CASO.

Grazie ancora per i Vostri Commenti. Buona Serata

Clelia

ashasysley ha detto...

Cara Clelia,
ti ringrazio per il commento che hai lasciato sul mio blog.
Hai detto una cosa "meravigliosa". Io mi piaccio per quello che sono ... ed oltre ad essere una bella donna, hai anche una testa da non sottovalutare.

Se tutte fossero "stronze" come te ... il mondo sarebbe perfetto.

Un bacio.
Asha

Federica ha detto...

passi a prendere un meme da me?

Clelia ha detto...

Risposte

@ashasysley: Onorata del tuo passaggio sul mio blog e del tuo commento.

@ Federica: Verrò presto a ritirare il tuo premio... Thanks :)

Clelia

Franco Zaio ha detto...

Come è vero e doloroso questo post! Anche a Milano, Genova, Veneto. Io avevo appena scritto questo: http://zaio.blogspot.com/2008/07/i-morti-viventi.html
Bello il tuo blog, ci torno, ciao

Cicapooh ha detto...

ho trovato il tuo commento ... grazie... ora leggo un pò tra le tue di righe :)
un bacio S.

Sasco ha detto...

Ciao Clelia, ti ringrazio per il tuo commento al mio blog Prosit non prosit, è stato interessante leggere il tuo sull'argomento drunkolexia. Come avrai notato mi occupo di pubblicità, non sono perciò un esperto di problemi alcol-correlati ma visto come stanno andando le cose negli USA, mi aspetto che presto sull'argomento se ne faranno campagne di prevenzione... misera cosa rispetto alla facilità con cui si possono suggerire usi (anzi abusi) in cui l'alcol diventa la panacea di infiniti problemi. E' vero, in questo caso l'alcol è una conseguenza della ricercata magrezza. Ci scivolano menti poco avvezze a considerare che la vita (quella da vivere) è più lunga di una settimana ma potrebbe anche essere più breve di un w-e. Mi sento di poter difendere l'intelligenza delle donne (soprattutto quella delle giovani donne) e mi sento ancora una volta indignato, deluso, incazzato con il pensiero adulto. Quello che raccomanda alle ragazze di fare attenzione alle cattive compagnie e poi le vuole tiratissime e magrissime. Le giovani donne alla fine non scelgono tra intelligenza e magrezza ma tra quello che gli si propone ovunque: vuoi essere come piace a me o come non piace a nessuno?

Ne approfitto per complimentarmi con te per come scrivi e per lo stile del tuo blog.

Clelia ha detto...

Risposta

@Sasco: Grazie mille per il tuo commento, è stato graditissimo e altrettanto apprezzata è stata la tua analisi che ha colto in pieno l'aspetto sociologico che evidenziava il mio articolo.

Approfitto anche io per farti i complimenti al tuo blog che consiglio a tutti.

Clelia

Alfa ha detto...

Sto scoprendo il tuo blog poco a poco, al rientro dalle vacanze. per questo arrivo un po' in ritardo.

Drunkolexia? Ci mancava anche questa!
Spesso mi chiedo quale sia l'origine di questo demone che divora le donne dall'interno, facendole sentire sempre insoddisfatte di sé e del loro aspetto.
Moda? Cultura?
Probabilmente, anche se forse c'è dell'altro.

Ed è vero ciò che scrivi, per quanto spesso noi uomini si sia un po' troppo beceri e scontati nelle scelte (anche noi abbiamo i nostri demoni), avvertiamo anche, magari inconsciamente, se una donna "è a posto" con sé stessa.
Una donna che non si ama difficilmente riesce a farsi amare, anche se probabilmente può rimediare (soprattutto se i freni inibitori cedono per l'effetto della sbronza) diverse "avventure", non necessariamente a lieto fine, come giustamente fai notare.

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie