lunedì 19 settembre 2011

Girasoli

Il tempo è passato volando sulle cose e sulle persone. La mia assenza è stata dettata dai progetti che sono la base del mio futuro. Un domani che si tinge di un tramonto romano. La fine di un giorno che lascia il posto alle speranze di un'altra alba.
La strada arsa da un bollente sole capitolino si ristora di un temporale di fine estate. La terra del mio giardino emana quel profumo intenso che prelude al nuovo. Tanto ho fatto, tanto resta da fare e la mia corsa verso il mio sogno non si arresta. Non può fermarsi perchè se mancasse l'obiettivo di migliorare sarei in quella bolla di sapone chiamata conformismo e tutto si può dire di me tranne che io obbedisca ciecamente alla filosofia del destino segnato.

Guardo i miei girasoli, il loro giallo intenso mi avvolge mentre l'ultimo sole li accarezza e sembra voler dire loro che la loro bellezza non verrà spazzata via dall'inverno. Ogni cosa lascia un segno indelebile in chi la guarda e il ricordo del loro sguardo verso l'astro più importante resterà come memento di un attimo in cui senza chiudere gli occhi un essere vivente ha sfidato il sole.
Clelia è tornata : )

English Version is coming soon

8 commenti:

Madame Bovary ha detto...

Che bello rileggerti! Aspettare ne è valsa la pena! Son contenta che tu ti stia realizzando!
Un fortissimo abbraccio e ben tornata! :)

zefirina ha detto...

ma pensa che proprio ieri ero passata di qua nella speranza di rileggerti, bentornata clelia

Gio ha detto...

Bentornata allora :-)

Kylie ha detto...

Bentornata, è passato tanto tempo.
Mi sembra che vada tutto bene comunque.

Un abbraccio e buon inizio di giornata!

Clelia ha detto...

Grazie a Madame Bovary e a Gio. E' bello sapere che dopo tanto silenzio c'è qualcuno che si ricorda di te.
Clelia

Carlo De Petris ha detto...

Bentornata!

Aspettavo da un bel pò il tuo ritorno :)

REDSTORM ha detto...

Giorno dopo giorno ti ho cercata...sapevo che saresti ritornata!

Clelia ha detto...

Grazie a tutti per la tenacia con cui mi avete aspettato, ne sono onorata.

Clelia